Club Alpino Italiano

Sottosezione di Arenzano

 
Concorso fotografico: "In memoria di Bastian"
 
bastian ridotta
 

Un racconto fotografico attraverso le vostre testimonianze ricordando “Bastian”

 

 

Il paesaggio è “l’insieme della realtà visibile che riveste o compone uno spazio più o meno grande, intorno a noi: cioè una realtà materiale che si sostanzia in forme, in fattezze visibili, rivestite di colori, e non di rado si esprime anche in suoni e odori” (LG).

Il paesaggio è dunque lo spazio percepito attraverso i nostri sensi ed elaborato da una complessa mediazione culturale ed inevitabilmente estetica.

Ma il paesaggio è anche molto di più: è un organismo pulsante di vita, con una storia precisa e un carattere in cui è possibile scorgere i segni lasciati da ogni epoca.

È una sorta di gigantesco archivio vivente del nostro passato, è la realtà presente della nostra vita quotidiana, è la base su cui costruire il futuro.

È l'espressione di uno stile, di un'identità collettiva, di un modo di vivere e di intendere il proprio mondo.

In montagna, più che altrove, andiamo alla ricerca del “bel paesaggio” che susciti in noi innanzitutto appagamento e meraviglia visiva, ma anche emozioni e sentimenti.

Inevitabilmente cogliamo il bello e il brutto del paesaggio che stiamo osservando e indugiamo su entrambi, provando sentimenti diversi.

E’ nostra intenzione raccogliere testimonianze fotografiche sui segni lasciati dagli interventi dell’uomo che abbiano un impatto visivo nel paesaggio montano.

Tutti noi incontriamo segni dell’attività umana durante le escursioni o gli avvicinamenti

alle montagne, ma il più delle volte li ignoriamo, pensiamo alla meta finale, la vetta.

Possiamo però documentarli, ricordando il nostro socio Sebastiano Damonte, “Bastian”.

Nel suo saggio “Pietre come testimoni” narra del nostro passato e racconta di percorsi

dell’entroterra di Arenzano nei secoli scorsi, con uno sguardo particolare all’attività contadina durante la fienagione.

Mette in luce l’importanza delle “vie di comunicazione” ed è rafforzato dalla convinzione che il SENTIERO è “l’unica via maestra” necessaria ai camminatori per conoscere la montagna e il paesaggio, vivere l’ambiente naturale e… ritornare alla propria dimensione umana.

Ricorda inoltre che “ la montagna non deve essere di supporto alle nostre gesta, ma l’ambiente del quale siamo ospiti; le tracce del nostro passaggio dicono il grado della nostra civiltà”

Creiamo un repertorio di immagini da incrementare nel tempo con la collaborazione

di tutti coloro che vorranno aiutarci.

Tema del concorso fotografico: L’uomo e i segni lasciati nel paesaggio montano

Ambito fotografico: territori comunali del Parco Regionale del Beigua

Termine presentazione opere fotografiche: 31 luglio 2021

 

REGOLAMENTO del 1°Concorso Fotografico

"In ricordo di Bastian"
Tema del concorso fotografico: L'uomo e i segni lasciati nel paesaggio montano.
Le tre foto, assieme alla scheda di partecipazione compilata e scaricabile dal sito www.caiarenzano.it o ritirabile in sede, dovranno essere inviate con posta elettronica o con Wetransfer (www.wetransfer.com) all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Non verranno accettate opere consegnate a mano.
Ambito fotografico: territori comunali del Parco Regionale del Beigua
I formati dei file delle immagini digitali dovranno essere 3000 pixel per il lato maggiore e in formato jpeg (.jpg) colore o bianco e nero, minimo 300 dpi, superiori a 4 Mb per ciascuna foto.
Sono ammesse lievi correzioni di colore, contrasto, esposizione o la rimozione di piccoli dettagli non significativi di disturbo alla fotografia (es. filo della luce che attraversa l'immagine) e modifiche fotogrammetriche, pena l'esclusione dal concorso
I file dovranno essere così nominati: prime tre iniziali del cognome, prime tre iniziali del nome, aggiungendo una numerazione progressiva. Es. Rossi Mario: ROSMAR_1 e ROSMAR_2.
Le foto saranno valutate dalla Giuria in forma anonima.
Le fotografie ricevute verranno stampate a cura e spese del Cai di Arenzano.
Il titolo delle opere dovrà essere menzionato solo sulla scheda di partecipazione, dove dovranno essere indicate anche gli altri dati richiesti.
Nessuna quota di partecipazione è dovuta.
Le opere giunte fuori tempo massimo non saranno tenute in considerazione.
Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie immagini.
I premi non sono cumulabili.
La partecipazione è aperta a tutti.
La partecipazione al concorso implica automaticamente la completa accettazione del presente regolamento e la concessione, all'associazione organizzatrice, del diritto di riproduzione delle fotografie, premiate ed ammesse, sui cataloghi ed altre pubblicazioni che abbiano finalità di propagandare la manifestazione e la diffusione della fotografia. L'associazione dichiara che le fotografie ricevute NON verranno utilizzate per scopi commerciali.
In base a quanto stabilito dal D.LGS 196 del 30/06/03, la partecipazione al concorso comporta, da parte dell'autore, l'autorizzazione al trattamento, con mezzi informatici o meno dei dati personali e alla loro utilizzazione da parte dell'associazione organizzatrice, e/o di terzi, da queste incaricati, per lo svolgimento degli adempimenti inerenti al concorso e degli scopi associativi e/o federativi.
Le foto premiate e parte delle ammesse saranno visibili sul sito www.caiarenzano.it . Le prime 3 foto saranno pubblicate sul Quotidiano online Cronache Ponentine www.cronacheponentine.com
Saranno escluse dal concorso, a giudizio insindacabile della giuria, immagini giudicate eticamente non corrette o che abbiano potuto recare danno al soggetto oppure all'ambiente.
Serata di presentazione foto e premiazione dei classificati ( da definire)
CALENDARIO
Termine presentazione opere – 31 luglio 2021
Esposizione opere – luogo e data da definire (saranno comunicati via mail ai partecipanti) Invio esito concorso – verrà comunicato via mail ai partecipanti Premiazione e proiezione immagini premiate ed ammesse - verrà comunicata via mail ai partecipanti
GIURIA
1. Andrea Parodi
2. Angela Damonte
3. Gianni Bavagnoli
4. Gino Agnese
5. Giulio Oliveri
PREMIO di RICONOSCIMENTO
1° Classificato. Libro: "Pietre come testimoni" a cura di Sebastiano Damonte e coppa 1° class
2° Classificato. Libro: "Pietre come testimoni" a cura di Sebastiano Damonte e coppa 2° class
3° Classificato. Libro: "Pietre come testimoni" a cura di Sebastiano Damonte e coppa 3° class
a tutti gli altri classificati verranno rilasciati dei gadget.

 

 

 

Modulo di partecipazione al concorso fotografico

 

Il modulo è un'immagine. Per scaricare il modulo clicca su "Salva immagine"

modulo ridotto

 

 

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
 

Informativa sui cookies